Associazione Italiana Arbitri

Sezione di Foligno

LogoAIA

 

"Torneo delle Giostre"

80° anniversario Sezione AIA Foligno
1935-2015

FOLIGNO, 13 giugno 2015

 

CALENDARIO


GIRONE A
(presso CENTRO SPORTIVO VILLA CANDIDA)
Fermo, Foligno, Oristano, Tivoli


1. Ore 09,45: Tivoli-Foligno e Fermo-Oristano
2. Ore 10,45: Oristano-Foligno e Tivoli-Fermo
3. Ore 11,45: Oristano-Tivoli e Foligno-Fermo


GIRONE B
(presso CENTRO SPORTIVO PANDA)
Città di Castello, L'Aquila, Macerata, Terni


1. Ore 09,45: Città di Castello-Macerata e L'Aquila-Terni
2. Ore 10,45: Macerata-L'Aquila e Terni-Città di Castello
3. Ore 11,45: L'Aquila-Città di Castello e Macerata-Terni


FINALE 7° e 8° POSTO
(presso CENTRO SPORTIVO PANDA)

Ore 15,00: 4° girone A – 4° girone B


FINALE 5° e 6° POSTO
(presso CENTRO SPORTIVO PANDA)

 Ore 15,00: 3° girone A – 3° girone B


SEMIFINALI
(presso CENTRO SPORTIVO VILLA CANDIDA)

1. Ore 15,00: 1° girone A – 2° girone B
2. Ore 15,00: 2° girone A – 1° girone B


FINALE 3° E 4° POSTO
(presso CENTRO SPORTIVO VILLA CANDIDA)

 Ore 16,00: perdente semifinale 1 – perdente semifinale 2


FINALE 1° e 2° POSTO
(presso CENTRO SPORTIVO VILLA CANDIDA)

Ore 16,30: vincente semifinale 1 – vincente semifinale 2


PREMIAZIONI

 Ore 17,30 (presso CENTRO SPORTIVO VILLA CANDIDA)

 

Centro Sportivo "Panda"come arrivare

Centro Sportivo "Villa Candida" - come arrivare

 

 

 

REGOLAMENTO

La Sezione AIA di Foligno indice ed organizza il "Torneo delle Giostre" per festeggiare l'80° anniversario dalla sua fondazione.
Si tratta di un torneo di calcio a 5 tra otto Sezioni A.I.A. invitate a partecipare e che hanno dato la propria adesione.
Le Sezioni sono Città di Castello, Fermo, L'Aquila, Macerata, Oristano, Terni, Tivoli e Foligno. Qualora, per cause di forza maggiore, una o più Sezioni non dovessero avere la possibilità di partecipare, l'organizzazione si riserva di procedere alla sostituzione con altra squadra.

Art.1
Ogni Sezione può far partecipare al Torneo esclusivamente dei propri tesserati muniti di tessera FIGC, oppure, qualora non dovessero ancora averla per aver frequentato l’ultimo corso arbitri, di un documento di riconoscimento e della attestazione del Presidente di Sezione che si tratta di un tesserato appartenente alla propria Sezione. Non è previsto un limite alla rosa dei calciatori da utilizzare nel Torneo, purchè siano rispettati i suddetti requisiti. Prima di ogni gara però dovrà essere presentata all’arbitro una distinta con 5 titolari e con 5 riserve (le uniche che potranno scendere in campo in quella gara) corredata dalle tessere federali o dai documenti di riconoscimento con relative attestazioni del Presidente di Sezione. Possono partecipare al Torneo solo associati che siano in possesso del certificato medico per attività agonistica in corso di validità; il controllo è demandato alle singole Sezioni partecipanti. Il Comitato organizzatore declina ogni responsabilità in merito al mancato rispetto di tale ultimo requisito. Qualsiasi danno fisico che i partecipanti al Torneo dovessero riportare nel corso della partecipazione allo stesso, non sarà imputabile al Comitato organizzatore e alla Sezione ospitante.

Art.2
Le otto squadre, tramite sorteggio, saranno divise in due gironi da quattro e disputeranno un girone iniziale in cui ogni squadra incontrerà le altre tre. Al termine del girone verrà stabilità la classifica. La quarta classificata di ciascun girone disputerà la finale per il 7° posto, la 3° classificata di ciascun girone disputerà la finale per il 5° posto, le 1° e le 2° classificate di ciascun girone invece disputeranno le due semifinali (1° di un girone contro 2° dell'altro e viceversa). Le perdenti delle due semifinali disputeranno la finale per il 3° posto, mentre le vincenti disputeranno la finale per il 1° posto.

Art.3
Le gare dei gironi eliminatori di disputeranno su due tempi da 15 minuti con 5 minuti di intervallo. In caso di parità, vi saranno tre tiri di rigore per ciascuna squadra e, qualora persistesse la parità, si tireranno rigori ad oltranza.
La squadra che vince la gara al termine dei tempi regolamentari si aggiudica 3 punti, la squadra che vince la gara dopo i tiri di rigore si aggiudica 2 punti, la squadra che perde dopo i tiri di rigore si aggiudica 1 punto e la squadra che perde dopo i tempi regolamentari non si aggiudica punti.
In caso di parità nel punteggio finale del girone varranno i seguenti criteri in ordine di importanza (il primo grazie al quale una squadra prevale sulle altre esclude l'applicazione di quelli successivi):
1. Risultato scontro diretto (o classifica avulsa qualora arrivino a pari merito più di due squadre);
2. Migliore differenza reti
3. Maggior numero di reti segnate
4. Minor numero di provvedimenti disciplinari subiti dai propri tesserati (per ogni ammonizione 0,5 punti di penalità, per ogni espulsione e per ogni allontanamento di allenatori/dirigenti 1 punto di penalità; vale sia per titolari sia per le riserve)
5. Sorteggio a cura del Comitato Organizzatore

Art.4
Le finali per il 7° posto e per il 5° posto si disputeranno su due tempi da 10 minuti e, in caso di parità, verranno effettuati i tiri di rigore con la stessa procedura di cui all'articolo precedente.
Qualora una squadra rinunci, il 5° o il 7° posto sarà assegnato all'avversaria.

Art.5
Le semifinali saranno disputate su due tempi da 15 minuti. In caso di parità si disputerà un solo tempo supplementare di 5 minuti e in caso di ulteriore parità verranno effettuati 5 tiri di rigore per squadra (poi ad oltranza).

Art.6
La finale per il 3° e 4° posto si disputerà su due tempi da 10 minuti e, in caso di parità, verranno effettuati 3 tiri di rigore. In caso di ulteriore parità i tiri di rigore ad oltranza.

Art.7
La finale per il 1° e 2° posto si disputerà su due tempi da 20 minuti. In caso di parità si disputerà un solo tempo supplementare di 5 minuti e in
caso di ulteriore parità verranno effettuati 5 tiri di rigore per squadra (poi ad oltranza, in caso di ulteriore parità).

Art.8
Il calciatore espulso in una gara (sia direttamente sia per doppia ammonizione) salterà la gara successiva.
Il calciatore ammonito in una gara (quindi, diffidato), che venisse ammonito anche in una gara successiva, sarà squalificato per quella immediatamente successiva alla gara nella quale è stato ammonito per la seconda volta.
Al termine del girone di qualificazione le diffide saranno azzerate.
Per casi di grave condotta violenta, blasfema o gravemente irriguardosa, contrari allo spirito associativo che deve animare il Torneo, nei confronti di chiunque, il Comitato organizzatore costituito dal Presidente e dai due Vice Presidenti della Sezione organizzatrice, si riserverà di assumere provvedimenti disciplinari insindacabili nell'ambito del Torneo stesso.

Art.9
Ogni squadra dovrà presentarsi al campo di gioco indicato almeno 20 minuti prima dell'inizio della gara. Il tempo d'attesa è fissato in 10 minuti, dopo di che la squadra che non si sarà presentata in tempo utile, perderà la gara a tavolino con il risultato di 0-3.

Art.10
Le gare saranno dirette da arbitri FIGC designati dal Comitato organizzatore.

Art.11
Per tutto quanto non disciplinato vale il regolamento del Calcio a 5.

IL COMITATO ORGANIZZATORE

0
0
0
s2smodern